P o e s i a  R o c k

 

 

21.5.2007 Poetessa prima, poi cantante rock, da sempre magnetica e carismatica. Dal folgorante esordio con Horses, al recente Twelve, in un viaggio denso di poesia e musica di grande pathos. Ha aperto la strada a molte donne musiciste e creato uno stile vocale unico. Ha portato sui palchi di tutto il mondo il dramma e la gioia della vita, incantando le platee con una presenza scenica magica e allo stesso tempo reale e concreta. Novella Rimbaud, ha vissuto più di una una stagione all'inferno, per poi sublimare nell'arte le sue inquietudini. E' la Maria Callas del rock, di cui ha sposato l'essenza, senza orpelli e travestimenti vari, scuotendo le coscienze e le corde dell'anima di più generazioni. Le parole dei sui testi salgono fino al Seventh Heaven, in cerca di un'ispirazione poetica che riesce sempre ad accordare i nostri cuori al suo canto. Patti è la colonna sonora di una vita intera, semplice e forte come un film di Pasolini, attuale in ogni sua espressione artistica. Ernesto Picenni

 

 

 

 

23.11.2011 Se dovessi attribuire la definizione di ARTISTA per eccellenza ad uno solo dei tanti personaggi di rilievo che popolano il mondo della musica contemporanea, non avrei dubbi: PATTI SMITH. Basta ascoltarla e guardarla in questo particolarissimo filmato pubblicato su Youtube. Un palco che più scarno non si potrebbe immaginare, un microfono, un amplificatore e un chitarrista. Altro che fonici, altro che problemi tecnici... Niente trucco e niente inganno, solo la sua voce, accorata e autentica come sempre, e il suo talento al servizio di un suggestivo brano di Bob Dylan (testo e traduzione qui per chi non lo conoscesse). E' grande questa capacità di improvvisare e ricreare VERA MUSICA, a prescindere dal luogo, dal tempo e dalle mode. Le altre sfaccettature del bagaglio culturale e artistico di Patti sono note ormai a tutti... Nessun personaggio della musica contemporanea è più poliedrico, più vivo e pulsante di lei.

Rosario Bono

 

FESTIVAL DI SANREMO 2012

PATTI SMITH (Il sole a mezzanotte)

 

E' stato come...

Un (mi)raggio di sole in una notte senza luna.

Ricevere la telefonata di un vecchio amico che pensavi ti avesse dimenticato.

Ritrovare il portafoglio perso dopo aver rifatto tutta la strada al contrario per cercarlo.

Concedersi un lungo bagno caldo dopo aver spalato la neve tutta la sera.

Cogliere il sorriso di Habib quando tende la mano per una moneta senza perdere un soldo di dignità.

Tornare a casa e metter su un disco appena comprato.

Spiare l'impazienza dei passeri appollaiati in fila sulla ringhiera del balcone

in attesa delle briciole di pane.

Fare una passeggiata nei vicoli del centro storico inondato di luce dopo il temporale.

Tagliarsi i capelli a inizio primavera e ritrovare intatto sul proprio viso lo stupore dei vent'anni.

Chiudere gli occhi durante un decollo.

Stare in silenzio quando non si ha niente da dire.

Catturare un'espressione profonda e umana tra le rughe intatte di un viso non rifatto.

Ritirare un pacchetto che la posta tardava a consegnare.

Capire la differenza tra sentire e ascoltare, tra vedere e guardare.

Sedersi davanti al computer e scrivere tutto quello che viene in mente senza pensare...

 

Tu chiamale se vuoi emozioni, cantava "il nostro caro angelo", e aveva capito tutto!

Rosario Bono

 

BIBLIOGRAFIA Patti Smith Show (selezioni)

 

ARTICOLI Selezioni Rassegna stampa 2017 - La famiglia Smith in concerto (selezioni rassegna stampa 2014) - Speciale Festival di Sanremo 2012 (Rosario Bono) - Intervista (Mucchio Selvaggio) -  I miti in musica (La Repubblica) - Michael Stipe racconta (Mucchio Selvaggio) - Specialissima (Ciao 2001) - Blank On Blank - Perle di saggezza

 

RECENSIONI Banga (Ernesto Picenni) - Dream Of Life (Rockerilla) - Dream Of Life (Rockstar) - Dream of life Docufilm (Rosario Bono) - Horses (Ernesto Picenni) - Outside Society (Ernesto Picenni) - Twelve (Ernesto Picenni - Buscadero - Ottopiù Rockerilla) - Wave (Popster) - Just kids (Rosario Bono)